Cosso Immobiliare

Agenzia per Pontedecimo, San Quirico, Bolzaneto e Alta Val Polcevera


Canone TV: come chiedere l’esenzione o il rimborso.

16 febbraio 2018

CANONE TV: COSA E CHI

Il Canone TV, più comunemente conosciuto come Canone RAI, è una tassa ed è addebitata automaticamente a tutti coloro che possiedono un apparecchio televisivo e hanno una utenza attiva della corrente elettrica relativa ad una abitazione. Anche i residenti all’estero devono pagare il canone se hanno un apparecchio televisivo in un’abitazione in Italia.

E’ suddivisa in dieci rate, da Gennaio a Ottobre,  ed è dovuta una sola volta per nucleo familiare, il costo complessivo è (per il 2018) di € 90.

ESENZIONE

E’ possibile però che una persona sia intestataria di un’utenza senza però possedere un apparecchio televisivo, il canone TV è comunque dovuto? 

In tali casi è possibile chiedere l’esenzione tramite l’invio di una dichiarazione sostitutiva di non detenzione (Dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato – Modello e Istruzioni – approvato con Provvedimento del 24/02/2017), disponibile online sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Tale dichiarazione ha valenza annuale pertanto va ripresentata ogni anno. La corretta presentazione della dichiarazione interrompe l’addebito del canone TV dalla prima rata utile successiva alla ricezione della stessa, quindi conviene attivarsi per tempo.

Infatti per l’esenzione annuale è possibile presentare la dichiarazione:

  • fino dal 1° luglio dell’anno precedente ed entro il 31 gennaio (consigliamo comunque di presentarla entro il 20 dicembre dell’anno precedente) oppure
  • dal 1° febbraio al 20 giugno per avere l’esenzione per il secondo semestre dell’anno in corso (da giugno a dicembre).

La domanda può essere presentata anche dall’erede che debba comunicare che l’utenza rimane temporaneamente intestata ad una persona deceduta, purché nell’appartamento non sia presente un apparecchio televisivo né suo né di nessun membro della famiglia.

Sono inoltre esenti, dal pagamento del canone TV:

RIMBORSO

E’ altresì  possibile chiedere il rimborso del canone TV addebitato sulle bollette qualora la richiesta di esenzione non sia stata correttamente recepita tramite il modello “Richiesta di rimborso del canone di abbonamento alla televisione per uso privato pagato mediante addebito nelle fatture per energia elettrica”  che è possibile trovare sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Questi modelli sono disponibili sia sul sito dell’Agenzia delle Entrate sia sul sito della RAI.

 

Possono essere trasmessi tramite:

  • sul sito dell’Agenzia delle Entrate ove si disponga delle credenziali per l’accesso al sistema Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati (CAF o professionisti);
  • tramite POSTA , allegando la fotocopia del documento di riconoscimento dell’intestatario (o dell’erede), in un plico raccomandato senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T.- Sportello Abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino;
  • tramite PEC con firma digitale, all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it.

 

Categorie: Curiosità, Tasse e Fisco