Cosso Immobiliare

Agenzia per Pontedecimo, San Quirico, Bolzaneto e Alta Val Polcevera


Scegliamo la location per la nostra attività commerciale

17 febbraio 2019

 

Diciamo che vogliamo mettere su un’ attività commerciale di un qualche tipo: un negozio, uno showroom, un bar, la sede di una startup innovativa.

 Se escludiamo quei casi particolari di attività esclusivamente online, una decisione importantissima riguarderà la scelta del luogo migliore dove stabilire la nostra impresa.

Il fattore location è infatti in moltissimi casi uno dei più critici per decretare il successo o meno della nostra attività.

I criteri che possono condizionare la scelta della nostra location sono diversissimi.

In primo luogo fattori che possono influenzare la facilità per i clienti di raggiungere il posto.

Ovvero: quanto periferica è la zona, la vicinanza o meno con collegamenti ai mezzi pubblici di trasporto,  la disponibilità di parcheggi adiacenti o comunque non troppo lontani.

Far fatica a raggiungere un negozio nel bel mezzo del nulla può dissuadere i potenziali clienti anche più di altri fattori quali i prezzi alti o il personale non competente, se si escludono ovviamente casi estremi.

Altri fattori riguardano ovviamente più da vicino il tipo specifico di attività.

Aprire un bar in una zona poco frequentata non ha grandi probabiliità di successo, indipendentemente da quanto risulti facile parcheggiare nelle immediate vicinanze.

Bisogna insomma capire la tipologia di clientela alla quale ci rivolgiamo e comprendere dove più si concentra il nostro target di utenza.

Anche tenere conto della concorrenza, ovvero dell’esistenza di attività simili nella zona di nostra scelta è fondamentale, anche se la conclusione apparentemente scontata di scegliere una zona dove non esistano competitors non è detto che si riveli sempre la scelta migliore. Innanzitutto, anche i nostri rivali avranno fatto le loro analisi e ricerche, ed un’alta presenza di attività simili alla nostra può dirla lunga sulla “bontà” di una data zona. Per non parlare poi della possibilità di usufruire del traffico di clienti già creato dai nostri concorrenti con i loro investimenti in pubblicità e marketing.

Last but not least, bisogna ovviamente tenere conto del fattore costo, perché naturalmente i posti migliori tenderanno ad essere quelli per cui canoni di locazione o prezzi d’acquisto degli immobili sono maggiori.

Per valutare tutti questi elementi il rischio da evitare è quello di farsi guidare da valutazioni affrettate o intuizioni personali.

Guardarsi semplicemente attorno va bene ma spesso non è sufficiente, è necessario esaminare a fondo le caratteristiche geografiche e demografiche dell’area a cui siamo interessati, raccogliendo ed analizzando dati precisi e filtrandoli in base a criteri quali l’età, il reddito ed altri fattori.

E bisogna fare tutto ciò in modo professionale, affidandosi quando possibile alla consulenza di professionisti.

Questo è comunque parte di tutte quelle azioni di definizione di un “business plan” che è comunque buona norma eseguire nel momento in cui decidi di aprire una tua attività commerciale.

Categorie: Consigli, Curiosità, Il mondo immobiliare, Senza categoria