Cosso Immobiliare

Agenzia per Pontedecimo, San Quirico, Bolzaneto e Alta Val Polcevera


CORONAVIRUS: l’impatto sul mercato immobiliare

27 maggio 2020

CASA BENE RIFUGIO

Secondo recenti sondaggi il Coronavirus ha avuto poco impatto sulla propensione all’acquisto della casa delle famiglie italiane. Infatti risulta che meno di una persona su tre decide di rinviare l’acquisto (paura principalmente legata alla crisi economica), dimostrando così come la casa rimane per gli italiani il bene rifugio per antonomasia.

MUTUI

Ad aiutare le famiglie che sono in cerca della casa ideale è il tasso dei mutui particolarmente basso, dal rapporto mensile dell’ABI, infatti, risulta rimasto fermo all’1,4% nel mese di Marzo.

 

“DECRETO LIQUIDITÀ”

Decreto Liquidità in Gazzetta Ufficiale: da oggi è operativo

Inoltre con il “DECRETO LIQUIDITÀ” (D.L. 23/2020) sono stati prorogati tutti i termini degli obblighi legati all’acquisto della prima casa che riprenderanno a decorrere solo a partire dal 1° gennaio 2021.

Vediamo nel particolare quali termini sono stati rimandati:

  • il termine di 18 mesi dall’acquisto della “prima casa” entro il quale il contribuente deve trasferire la residenza nel comune in cui è ubicata l’abitazione;
  • il termine di 12 mesi entro il quale chi ha venduto un’abitazione entro i 5 anni dall’acquisto (al tempo) con i benefici “prima casa”, deve riacquistare un altro immobile da destinare ad abitazione principale sia per usufruire del credito di imposta sulle tasse pagate al tempo del primo acquisto, sia per non incorrere nelle sanzioni relative alla perdita delle originarie agevolazioni;
  • il termine di 12 mesi entro il quale chi ha acquistato una casa dichiarando di volerla adibire ad abitazione principale ma non avendo ancora venduto l’abitazione precedentemente acquistata con gli stessi benefici, debba procedere alla vendita di quest’ultima.

Dunque tutti questi termini come sopra elencati che erano in scadenza (o che saranno in scadenza) dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre 2020 saranno sospesi e riprenderanno a decorrere solo dal 1° gennaio 2021, una dilazione di 8 mesi che farà comodo a molti.

Stesso discorso per gli atti di vendita che sono stipulati nel periodo tra il 23 febbraio 2020 e il 31 dicembre 2020, il periodo annuale per il riacquisto decorrerà dal 1° gennaio 2021.

 

Categorie: Il mondo immobiliare